Ricerca personalizzata
Non lasciatevi abbagliare da mode ed effetti speciali che non vi servono. Il telefonino è uno strumento che usate tutti i giorni e deve rispondere alle vostre esigenze pratiche. Ecco come fare a riconoscere un CELLULARE PRATICO.


Lo smartphone NON è affatto
un mini computer


Quante volte avete sentito dire che gli smartphone odierni equivalgono ormai ad un computer da portare in tasca? Lo dicono i negozianti, lo dicono nei TG e nelle riviste, così come sui siti web specializzati e nei blog di appassionati. Beh, si tratta di una grande stupidaggine, ancor più grande perchè spesso detta con il colpevole intento "marchettaro" di promuovere la vendita di questi prodotti.



Il personal computer ha rivoluzionato la vita moderna perchè si tratta del primo strumento tecnologico "multi-utilizzo" ("multi-purpose" in inglese). Mentre un telaio serve solo a tessere, una macchina da scrivere solo a scrivere, un trapano solo a forare, il computer ha un campo di applicazione praticamente SCONFINATO.
Grazie all'utilizzo di programmi specifici, infatti, un computer può essere utilizzato per svolgere una infinità di lavori diversi, producendo risultati (sotto forma di files) in formati caratteristici (le diverse estensioni dei files) universalmente riconosciuti. Così un architetto o un ingegnere può realizzare i suoi progetti con programmi CAD, un musicista può comporre e produrre le sue tracce con programmi di elaborazione audio, un grafico 3D può realizzare animazioni professionali, un montatore video può effettuare postproduzione di audiovisivi, un giornalista o uno scrittore può redigere i propri testi, un web developer può sviluppare siti internet, un analista economico può realizzare simulazioni di mercato, un fotografo può ritoccare i propri scatti, e gli esempi sono virtualmente INFINITI.
E per fare tutte queste cose e tantissime altre non serve un tipo specifico di computer ma è sufficiente QUALSIASI computer casalingo: basta dotarsi dei software necessari. Questa è stata la vera rivoluzione portata dai PC nelle nostre case, che ha favorito lo sviluppo di figure professionali autodidatte e moltiplicato le opportunità di carriera. Ci sono casi di adolescenti appassionati di grafica o di programmazione che sono stati reclutati dalle grandi case di produzione di Hollywood o dalle più famose aziende produttrici di videogiochi, spesso grazie ad un semplice PC acquistato per lo studio!

Cosa può avere a che fare tutto ciò con gli "smartphone"? Assolutamente NULLA, e non ci vuole un genio per capirlo. Non esistono programmi come Photoshop™, Cubase™, AutoCAD™, 3D Studio™ e Premiere™ per iPhone o per Android. NESSUNO ha mai montato un cortometraggio, sviluppato un sito web o nemmeno scritto un libro su di uno smartphone! Come si fa, dunque, ad affermare che uno smartphone possa essere "equivalente" ad un computer? E' solo una sparata pubblicitaria gettata in pasto ai consumatori meno attenti che si lasciano abbindolare da simili baggianate.

A sostegno di tale assurda tesi in rete si trovano video di persone che mostrano come il loro smartphone faccia "cose da computer"... ma tutto quello che fanno in questi video è far girare videogiochi, collegarsi a internet o vedere un filmato in streaming! Se tutto quello che voi chiedete ad un PC è soltanto questo allora significa che voi non avete bisogno di un computer, e NON che uno smartphone sia in grado di sostituire un computer. Sarebbe come dire che una autoradio è in grado di sostituire una automobile solo perchè voi la utilizzate per ascoltarci della musica senza spostarvi dal posteggio sotto casa!

Insomma, se vi piacciono gli smartphone (o "stupidphone" nel caso di quelli senza tasti) acquistateli pure, e godeteveli come è vostro sacrosanto diritto. Ma, per favore, non dite che sono "come un computer" perchè chi è esperto di informatica vi riderà dietro.

© 2013 CellularePratico.it

< torna all'indice
Tutti i contenuti appartengono a CellularePratico.it © - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione.
Cookie policy